Tagga l’arte

Devo dire che qualcosa si sta muovendo. Sono stata piacevolmente colpita questa mattina dalla notizia che all’interno del Museo dei fori Imperiali che fa parte del circuito dei Musei in Rete di Roma è stato introdotto in forma sperimentale un nuovo percorso didattico chiamato Tag My Museum. Si tratta di un progetto rivolto ai ragazzi tra i 9 e i 13 anni già presentato ad Oslo lo scorso anno e che ha riscosso un notevole interesse.

All’entrata del museo i ragazzi devono scaricare un plug-in per il loro cellulare (caratteristiche minime: fotocamera e bluetooth) o in alternativa prenderne uno in dotazione all’ingresso. Avvicinando il telefonino a dei codici a barre bidimensionali (Tag) i ragazzi riceveranno un sms contenente l’aiuto per arrivare al codice successivo seguendo un percorso didattico ad hoc come in una vera e propria caccia al tesoro. Un modo divertente per coinvolgerli durante una altrimenti barbosa visita tra rovine archeologiche.

Gli indizi – infine – sveleranno una parola chiave con cui potranno vincere un simpatico gadget.

Questa collaborazione tra i Musei di Roma e l’IBM mi sembra stia dando risultati molto proficui. Puntare sui ragazzi, coinvolgerli utilizzando le tecnologie a loro più familiari, renderli protagonisti, parlare la loro lingua – insomma – credo sia una strategia vincente oggi che guarda al futuro in maniera lungimirante.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...