Tag my Lagoon

Tornano alla carica i tag Rfid, questa volta lo scenario non è quello dei fori romani ma la città di Venezia.

Dal 3 luglio è partito un progetto sperimentale denominato Tag my Lagoon che prevede l’uso di codici QR sparsi lungo percorsi di visita della città che i turisti possono leggere direttamente dal proprio device scaricando una applicazione gratuita dal sito di I tunes.

L’obiettivo è quello di mettere in relazione luoghi e contenuti, creare dei percorsi alternativi per i turisti e renderli protagonisti della visita senza avere i tempi scanditi da un percorso obbligato.

RQ codeIl turista non dovrà far altro che avvicinare il proprio device al codice e leggerne i contenuti.

Il servizio inoltre segnala il percorso per raggiungere il punto di interesse successivo e permette agli utenti di lasciare un feedback sia sui punti di interesse che sul progetto.

Dietro questo progetto che per il momento è alla fase Beta e promette margini di miglioramento dopo lo studio dei dati raccolti durante l’estate c’è la solita IBM e l’amministrazione di Venezia che molto sta investendo su un  turismo più oculato e sostenibile (vedi i siti di venice connected e cittadinanza digitale).

Per approfondire consiglio di leggere l’articolo su UX Magazine.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...