Cose inestimabili

Riuscire a fare la virata al corso di nuoto e capire finalmente la logica perversa che c’è dietro i livelli di Gimp non ha prezzo. Come quella volta, alle medie, in cui sono riuscita a capire le regole del solfeggio. Ho rimosso tutto, ma riesco ad assoporare ancora la sensazione di goduria. Quando ci vuole, ci vuole.

5 thoughts on “Cose inestimabili

    • Si il principio è lo stesso, ma anche se molti non vogliono ammetterlo Gimp è nato da una costola malformata di photoshop, nel senso che non è molto intuitivo. Della serie “si applica ma non ce la fa”. Ovviamente questo è il mio parere da profana.

  1. Sono felice per te. Sia per la virata che per la questione dei livelli di GIMP. Ho provato, anch’io a capire come diavolo funziona, per me rimane un pessimo software (sai la questione della volpe e dell’uva).

    Un caro saluto…
    Donato

    • Guarda sono molto soddisfatta del mio passaggio quasi indolore a Linux, ma photoshop è l’unico rimpianto che ho della vecchia macchina windows. Per fortuna non ne ho bisogno spesso. Ho provato con una virtual machine ma è un bagno di sangue, quindi anche se mi fa venire il sangue agli occhi me lo tengo.🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...