Calvino e gli ebook

Tempo fa ho comprato le Lezioni americane di Italo Calvino, ma per una serie di motivi il libro è rimasto sullo scaffale a fare presenza. Due giorni fa, invece, ho deciso che era arrivato il momento di leggerlo e ho cominciato.
La premessa è di una modernità disarmante: a cavallo con il nuovo millennio Calvino racconta il futuro, le nuove forme di fruizione del libro, l’eterna lotta con le parole di pietra che appesantiscono il testo invece di dargli la spinta a volare con grazia; ma scrive negli anni ’80 e non poteva conoscere nè iPad nè Kindle. Ci sono delle persone che sono così avanti che analizzando lucidamente il presente raccontano il futuro.
Leggere la sua premessa mi ha fatto riflettere circa la querelle tra libro digitale e vecchia editoria cartacea.
C’è lo schieramento dei progressisti che leggono solo ebook e considerano la carta un accessorio vintage, chi dice – al contrario – che i nuovi formati tramonteranno presto e che non possono competere con i libri di carta.
Forse hanno ragione i primi, forse gli altri non hanno tutti i torti.
Non mi stupirei se i ragazzi portassero a scuola un iPad da 700 grammi piuttosto che sette libri da 2 chili l’uno nè vorrei a tutti i costi che mia madre consultasse le ricette su un’App.
Il punto è un altro.
Le trasformazioni sono inevitabili, e non sempre implicano una perdita. È il corso naturale della mente umana che significa guardare un oggetto con occhi diversi, associargli un nuovo significato, arricchirlo di chiavi di lettura.
Quello su cui dovremmo concentrarci non è il mezzo ma il fine.
Non importa se la gente legge i giornali su un reader o su carta, importante è che legga, si informi, pensi con la sua testa.
Se un ragazzo preferisce leggere un libro su iPad piuttosto che su carta, dico “ben venga, l’importante è che legga”.
Il “come” in questo caso implica una serie di cambiamenti che definisco secondari rispetto allo scopo più generale che è di riavvicinare la gente alla lettura e, più in generale, alle parole.
Questa sarebbe la vera rivoluzione. Se saranno gli ebook a farlo, non avrà vinto Kindle o il reader di turno, avremmo vinto tutti.

One thought on “Calvino e gli ebook

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...