Perchè questo titolo?

Oggi solo un breve passaggio perché mi sono concentrata più sul contorno del blog ovvero template, titolo e tagline perché anche questo fa parte della comunicazione efficace.
Un sito poco leggibile ha certamente meno appeal di uno dalla grafica accattivante così come un titolo evocativo stuzzica la curiosità di chi legge.
Pensando in questi giorni ad un titolo simpatico e incisivo per il mio blog mi è venuta in mente una parola che mi ha provocato immediata simpatia la prima volta che l’ho sentita: breadcrumbs ovvero briciole di pane.
Io ho subito pensato alla fiaba di Pollicino, ma i blogger sanno che nel web indica il percorso di un utente tra le pagine di un sito, una traccia per avere chiaro in ogni momento dove sei e come ci sei arrivato (per Pollicino ha funzionato).
Il passo verso il titolo è stato breve, to breadcrumb è proprio quello che voglio fare: disseminare la mia strada di spunti per ritrovare in ogni momento il filo dei miei pensieri. Il resto è storia nota.

Annunci

L’avventura inizia

Ecco il post numero uno del mio nuovo blog, per il momento non ha nessun titolo particolare se non il mio nome anche se mi riservo la possibilità di cambiarlo in corso d’opera.
Non mi aspetto nulla di particolare se non di utilizzarlo come strumento per fissare in rete spunti che mi vengono in mente o che annuso saltellando di sito in sito come mi piace tanto fare.
Ora vi sarete già chiesti “va bene sei emozionata per la nuova nascita, ma questo blog di che parla?”
Vi rispondo subito: scrittura professionale, comunicazione per web, arte (il primo amore non si scorda mai), magari un po’ della mia terra la Basilicata perché tanto ovunque vai le radici te le porti dietro sempre.
Speriamo bene…